Le foto panoramiche, una mia passione sin dall’invenzione della fotografia digitale.

Scattare una sequenza in alta montagna è più difficile che altrove. In primis perchè non si ha (quasi) mai il treppiede e quindi non si sa mai, fino allo sviluppo, cosa possa poi risultare. I fattori che rendono una foto speciale o da buttare sono pochi, quindi abbastanza circoscrivibili con un po’ di attenzione, ma basta davvero poco, ad esempio avere i piedi fuori equilibrio, per rovinare una sequenza, se non perfetta, almeno bella. Basta una foto soltanto: l’anello debole della catena, e la panoramica salta.

Vi confesso, inoltre, che le stampe panoramiche, sono molto penalizzate viste sullo schermo a dimensioni ridotte. Peccato non poter riprodurre dal vivo, se non una volta stampate, l’emozionante strisciata lunga.

Per maggiori informazioni sulla composizione stampe e tariffe, vi prego di consultare questo link.


Indice delle pagine panoramiche

VALLE D’AOSTA


PIEMONTE